Autore Topic: Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...  (Letto 1782 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Franz

  • Avancarica
  • Azzurro
  • ***
  • Post: 807
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #10 il: Febbraio 27, 2017, 12:04:50 pm »
Visto che spesso capita di non capirsi nemmeno quando ci si parla (scrive) in italiano  :o :o :o  quindi per cortesia evitiamo l'uso di lingue estere di qualsivoglia idioma... :-X ;)

passi il latino... per campanilismo (ma non il greco, che estero è e rimane)  8) ;D

non si offenda nessuna, ma il tedesco, germanico, sassone e crucco qui sono idiomi banditi!!!  ;D ;D ;D

Dai Gunny, non essere così intransigente, ormai siamo tutti europei.
Gli "alemanni" dopo aver conquistato l'Unione hanno occupato anche questo forum, probabilmente il tedesco sarà la lingua ufficiale di Concentrica!  ;) ;) ;)

Online giorgio

  • Utente Certificato
  • Maestro
  • *
  • Post: 401
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #11 il: Febbraio 27, 2017, 13:05:41 pm »
Visto che spesso capita di non capirsi nemmeno quando ci si parla (scrive) in italiano  :o :o :o  quindi per cortesia evitiamo l'uso di lingue estere di qualsivoglia idioma... :-X ;)

passi il latino... per campanilismo (ma non il greco, che estero è e rimane)  8) ;D

non si offenda nessuna, ma il tedesco, germanico, sassone e crucco qui sono idiomi banditi!!!  ;D ;D ;D

Dai Gunny, non essere così intransigente, ormai siamo tutti europei.
Gli "alemanni" dopo aver conquistato l'Unione hanno occupato anche questo forum, probabilmente il tedesco sarà la lingua ufficiale di Concentrica!  ;) ;) ;)

Ach so! :o

Online gunny

  • MegaBoss
  • Azzurro
  • *****
  • Post: 2581
    • Alpinisusa.IT
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #12 il: Febbraio 27, 2017, 16:37:53 pm »
Visto che spesso capita di non capirsi nemmeno quando ci si parla (scrive) in italiano  :o :o :o  quindi per cortesia evitiamo l'uso di lingue estere di qualsivoglia idioma... :-X ;)

passi il latino... per campanilismo (ma non il greco, che estero è e rimane)  8) ;D

non si offenda nessuna, ma il tedesco, germanico, sassone e crucco qui sono idiomi banditi!!!  ;D ;D ;D

Dai Gunny, non essere così intransigente, ormai siamo tutti europei.
Gli "alemanni" dopo aver conquistato l'Unione hanno occupato anche questo forum, probabilmente il tedesco sarà la lingua ufficiale di Concentrica!  ;) ;) ;)

manco morto!!!  ;D ;D ;D
--------------------------
a brusa suta l' Susa

Online VENDETTA

  • Staff Redazione
  • Azzurro
  • *
  • Post: 1812
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #13 il: Marzo 06, 2017, 23:24:03 pm »
Lettera minacciosa circola.

Online armageddon

  • Maestro
  • ****
  • Post: 430
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #14 il: Marzo 07, 2017, 13:50:57 pm »
da chi e per chi?

Online gunny

  • MegaBoss
  • Azzurro
  • *****
  • Post: 2581
    • Alpinisusa.IT
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #15 il: Marzo 07, 2017, 16:43:25 pm »
Dai vertici federali a tutte le sezioni!!!
Guai a chi ospita gare CNDA... guai a chi organizza gare senza chiedere il permesso a UITS...

E' la riedizione della lettera già fatta lo scorso anno, nella quale UITS ribadisce che senza il suo benestare nelle sezioni non si può fare nulla, men che meno gare di avancarica in collaborazione con CNDA.

UITS è onnipotente!!! Mamma e padrona del tiro a segno in qualunque sua forma!!!

E fu così che molti presidenti si inginocchiarono (o già lo erano) per implorare e adorare gli dei di viale Tiziano, affinché la loro magnificenza e misericordia risparmi loro l'oblio e li tenga lontani dalle aberranti tentazioni del male incarnato da CNDA e da tutti coloro che voglio male al sistema!!!

Amen...  ???  ::)  :o

--------------------------
a brusa suta l' Susa

Offline STUDEMEIER

  • 1° Classe
  • ***
  • Post: 181
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #16 il: Marzo 07, 2017, 18:52:08 pm »
Cosa scrive, da denunciare  :o  :o
da leggere, in pdf, allegato al link di armi e tiro
http://www.armietiro.it/luits-chiude-le-porte-dei-tsn-alla-cnda-8302

Sauerkraut sind gut mit Wurst
unter dem Minirock, nichts / große Lust zu tun

Online Valerio

  • Avancarica
  • Azzurro
  • ***
  • Post: 711
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #17 il: Marzo 07, 2017, 18:57:43 pm »
Cosa scrive, da denunciare  :o  :o
da leggere, in pdf, allegato al link di armi e tiro
http://www.armietiro.it/luits-chiude-le-porte-dei-tsn-alla-cnda-8302

Sauerkraut sind gut mit Wurst

ma questo segretario sa cosa scrive ho si inventa tutto, ho documenti che provano che sta scrivendo falsità

perdono il pelo ... ma anche cervello
crauti e salsiccia bel connubio
« Ultima modifica: Marzo 07, 2017, 19:00:05 pm da Valerio »
Tasi e Tira

Online gunny

  • MegaBoss
  • Azzurro
  • *****
  • Post: 2581
    • Alpinisusa.IT
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #18 il: Marzo 07, 2017, 19:11:01 pm »
UITS non può porre vincoli all'esercizio dell'attività sportiva sociale/promozionale in ambito sezionale.
La realtà ci dice che sono le sezioni a sostenere economicamente UITS e non il contrario, quindi sarebbe nell'interesse della federazione che le sezioni organizzino e ospitino quante più gare possibile, anche con l'obiettivo di allargare la base associativa.

Ricordiamoci che proprio in forza dei contratti di concessione gratuita delle aree di proprietà della Difesa o di altre amministrazioni pubbliche (contratti che probabilmente godono di maggiore importanza rispetto l'affiliazione sportiva evidenziando la relazione diretta con il primo l'ente storicamente vigilante, ovvero il Ministero della Difesa), le sezioni si impegnano con proprie risorse derivanti dalle attività istituzionali e sportive a far fronte all'ordinaria e straordinaria manutenzione dei poligoni e delle aree concesse, nonché all'impianto di nuovi stand di tiro più moderni ed efficienti. Le parti attrici dei contratti di concessione d'uso sono appunto l'amministrazione pubblica (Difesa, comuni o province) e le sezioni!!! UITS non viene nemmeno citata proprio perché è un soggetto terzo ed estraneo.
Tant'è vero che UITS non mette un centesimo di tasca propria per la manutenzione delle strutture, ma si è inventata il "fondo poligoni" ovvero soldi delle sezioni che vengono redistribuiti alle sezioni, secondo criteri determinati dalla stessa UITS... e già qui ci sarebbe da discutere...

Inoltre fino a prova contraria le sezioni sono enti a base associativa di diritto privato che godono di autonomia amministrativa, gestionale e organizzativa proprie, lo ribadisce anche il D.P.R. 90/2010 (quello che ha riordinato UITS dopo che la stessa era stata decretata ente inutile nel 2008).

UITS può dettare le proprie regole, in sintonia con il CONI e ISSF solo nell'ambito delle proprie attività ed iniziative ufficiali, come i campionati italiani delle discipline dalla stessa riconosciute (ISSF e non). Le sezioni, senza violare alcuna legge "sportiva", e senza violare alcuna "destinazione d'uso" (ovvero la pratica del tiro a segno), possono organizzare qualunque gara e/o manifestazione sportiva purché vengano rispettati i regolamenti d'uso dei propri poligoni compatibilmente con l'agibilità riconosciuta (genio militare).
Nessuno si può permettere di proibire qualsivoglia attività sportiva promozionale e/o limitare le attività sociali di qualunque natura se queste rientrano tra gli scopi sociali e non violano leggi dello stato italiano.

Minacciare di sanzioni disciplinari coloro che vorrebbero ospitare gare CNDA oppure organizzare qualsivoglia gara di tiro a segno senza l'imprimatur federale, probabilmente dimostra l'inadeguatezza di un'intera classe dirigente federale la quale pare non comprendere che questi atteggiamenti dispotici producono solo astio e ulteriori contrasti indisponendo per prima la base silente dei tiratori i quali si vedono ingiustamente penalizzati per questioni che forse possiamo definire di lana caprina.

Sorge il dubbio che qualcuno voglia farci rimpiangere le passate gestioni Orati e Boriello, durante le quali situazioni come queste non erano nemmeno immaginabili dalle menti più ottuse e perverse.
--------------------------
a brusa suta l' Susa

Online gunny

  • MegaBoss
  • Azzurro
  • *****
  • Post: 2581
    • Alpinisusa.IT
Re:Il lupo perde il pelo ma non il vizio ...
« Risposta #19 il: Marzo 07, 2017, 20:28:43 pm »
questo è quanto scrisse sulla vicenda il giudice Mori, quando nell'estate 2016 Uits diramò analoga comunicazione:

http://www.earmi.it/varie/archibugieri.html

Citazione da: Edoardo Mori
Mi segnalano una bega tra UITS e la Consociazione Nazionale degli Archibugieri – CNDA, bega su cui non entro perché non ne conosco i termini, ma mi ha lasciato stupefatto la lettera di data 23-06-2016 ai Presidenti delle sezioni del TSN. Con tale lettera si comunica la disdetta della convenzione stipulata il 12-12-2015 per lo svolgimento si un campionato Italiano di Avancarica, la cui data finale è fissata per il 26 giugno 2016 a Torino. Come detto, non conosco i termini della contesa e non me ne occupo. Leggiamo però le motivazioni dell'UITS:

Da tale decisione (cioè la disdetta) ne deriva immediatamente che la Associazione Sportiva Dilettantistica Culturale denominata CNDA non potrà più in alcun modo organizzare/gestire manifestazioni sportive a carattere competitivo e non competitivo, amatoriale o promozionale di tiro con armi ad avancarica rimanendo in capo solo alla UITS, in qualità di Federazione Nazionale, il relativo potere per espressa previsione di legge (l'art. 15 del decreto Melandri, dello Statuto CONI) e statutaria UITS (approvato con decreto interministeriale Min. Difesa e MEF del 15/11/2011, titolo IV, Capo I, rubrica Attività Sportiva, attività e discipline sportive dell art. 48, 2 comma recita:
"2. L'UITS riconosce e disciplina le seguenti specialità' sportive del tiro a segno: armi a fuoco lunghe e corte, anche ad avancarica, nonché quelle ad aria compressa o a gas compressi, balestre e similari").
Da quanto sopra detto, emerge con evidenza che la CNDA potrà svolgere/organizzare solo meri tornei ludici tra i suoi iscritti al di fuori delle Sezioni TSN affiliate alla UITS. ai quali giammai potrà essere data dignità di competizioni sportive a carattere nazionale, incorrendo altrimenti nella violazione del principio di centralità della UITS, sopra ricordato, e nella violazione delle norme del CONI che ha ratificato ai fini sportivi lo statuto Federale.

La lettera è una ulteriore prova del modo disinvolto con cui all'UITS leggono solo le leggi che fanno loro comodo e le rigirano secondo i loro interessi. Prima hanno sostenuto che la legge attribuiva  a loro il rilascio del certificato di capacità al maggio armi, poi hanno sostenuto che le sezioni del TSN non potevano più essere enti pubblici ed ora si inventano l'esclusiva sullo sport. E così dimostrano di aver letto molto male le norme che citano e di aver trascurato il piccolo particolare che si deve tener presente anche la Costituzione la quale garantisce  la libertà di associazione e di insegnamento e quindi anche di attività sportiva.

Lo Statuto Coni non dice affatto che il Coni o le sue federazioni abbiano il diritto di esclusiva sulle  attività sportive italiane.
Il CONI è  il Comitato Olimpico ed organizza le attività  sportive in relazione alle Olimpiadi:  L'ente cura l'organizzazione ed il potenziamento dello sport nazionale, ed in particolare la preparazione degli atleti e l'approntamento dei mezzi idonei per le Olimpiadi e per tutte le altre manifestazioni sportive nazionali o internazionali (art. 2) e Le federazioni sportive nazionali e le Discipline sportive associate svolgono l’attività sportiva in armonia con le deliberazioni e gli indirizzi del CIO, delle Federazioni internazionali e del CONI, anche in considerazione della valenza pubblicistica di specifiche tipologie di attività individuate nello Statuto del CONI. (art. 15).

Dove sta scritto che chi, come suo diritto, se ne frega delle Olimpiadi e delle loro regole, debba stare agli ordini, e finanziarli, di baracconi pubblici nazionali e internazionali, non sempre limpidi?
Quindi è una affermazione avventata e vessatoria lo scrivere che il  CNDA non potrà più in alcun modo organizzare/gestire manifestazioni sportive a carattere competitivo e non competitivo, amatoriale o promozionale di tiro con armi ad avancarica rimanendo in capo solo alla UITS, in qualità di Federazione Nazionale, il relativo potere per espressa previsione di legge.

Si consideri quanto sia sciocca e vacua tale affermazione dato che chiunque potrebbe affermare di svolgere una attività sportiva non a titolo amatoriale, ma come preparazione ad una attività professionale e il Coni non potrebbe vietarla neppure in base alle norme che invoca. Si noti come prima scrivano che è consentita l'attività ludica e poi si dicono vietate anche le attività amatoriali non competitive; perché, queste non sono ludiche? E allora che cosa sono? E dove finisce l'autonoia delle Sezioni di fare le attività sportive che piacciono ai soci e non all'UITS?

13-06-16
--------------------------
a brusa suta l' Susa