Autore Topic: Votazioni: diritti e doveri  (Letto 2622 volte)

0 Utenti e 4 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline puzzola

  • 1° Classe
  • ***
  • Post: 112
Re: Votazioni: diritti e doveri
« Risposta #30 il: Ottobre 24, 2008, 15:18:51 pm »
Leggo oggi nella home-page dell'Uits:

Questa sera alle ore 19.10 il circuito Europa 7 (canale 859 di SKY e Tvr Voxson) trasmetterà un intervista al Presidente Obrist all'interno del programma "Calcio e non solo"

Poi guardo nella rassegna stampa (sempre nel sito Uits) e trovo:

21/10/2008
I nuovi programmi del tiro a Segno
Sport Economy
21/10/2008
L'Uits punta sul marketing
Sport e Finanza
21/10/2008
Tiro a Segno: il boom con la gestione Obrist
Repubblica.it


Una osservazione mi sorge spontanea: ma allora quando vuole Obrist riesce ad arrivare alla stampa, conosce i canali giusti.
Furbo ricorrere a questi trucchetti proprio poco prima delle elezioni! Quando c'era da salvare l'Uits come ente pubblico non era riuscito a farsi "filare" nemmeno da un giornalino di parrocchia e adesso approda addirittura al sito di Repubblica (che, fra i siti di quotidiani italiani, è in assoluto il più visitato)!

Speriamo che coloro che andranno a Mestre non si facciano abbagliare da questi trucchetti di bassa lega!

Un saluto a tutti
P.

Offline biagio

  • Utente Certificato
  • Azzurro
  • *
  • Post: 1019
Re: Votazioni: diritti e doveri
« Risposta #31 il: Ottobre 24, 2008, 16:06:22 pm »
Una osservazione mi sorge spontanea: ma allora quando vuole Obrist riesce ad arrivare alla stampa, conosce i canali giusti.

già, proprio vero!

Offline mimmo

  • Azzurro
  • *****
  • Post: 2078
Re: Votazioni: diritti e doveri
« Risposta #32 il: Ottobre 24, 2008, 18:07:23 pm »
Articoli :: SPORT/ Vertice del Tiro a Segno alla sezione di Pizzo

milaro -- 17 Ott 2008

Il presidente nazionale della UITS (Unione Italiana Tiro a Segno), Ernfried Obrist, il presidente regionale Luigi Tripodi, e il consigliere Raffaele Caputo,hanno fatto il punto sul poligono napitino.
Il Tiro a Segno si muove alla grande non solo a livello di manifestazione della disciplina del tiro al bersaglio, ma anche nella sfera dei personaggi che contano. Il presidente nazionale della UITS (Unione Italiana Tiro a Segno), Ernfried Obrist, il presidente regionale della stessa federazione Luigi Tripodi, e Raffaele Caputo, in qualità di consigliere nazionale UITS, hanno deciso di soffermarsi a Pizzo lunedì scorso, presso la locale sede del Tiro a Segno. Con il delegato provinciale, il dinamico Enzo Bartucca, hanno fatto il punto sulla struttura esistente a Pizzo ed hanno tirato le somme sulle cose da farsi, sugli appuntamenti, sulle manifestazioni da organizzare nella nuova stagione sportiva.
Il gruppo romano, col presidente in testa, vista anche la giornata splendidamente soleggiata e con un mare incantevole ed a portata di mano, sotto la collina della sede, hanno elogiato Bartucca, Pizzo ed il Presidente del Coni Provinciale, Rocco Cantafio, che, per l’occasione si è aggregato a quella presidenza e dirigenza. Egli ha evidenziato come il Coni è vicino alla società Tiro a Segno di Pizzo, coadiuvandola per la massima diffusione della disciplina.
Ciascuno ha fatto ed illustrato programmi. Il programma migliore in assoluto è stato l’invito virtuale al sindaco di Pizzo, Fernando Nicotra, affinché si appresti a deliberare al più presto il terreno per la costruzione – accanto alla palestra – del poligono di Tiro al Segno. “Pizzo se lo merita”, ha detto il presidente del Coni vibonese, Rocco Cantafio, prendendosi l’impegno di andare a sollecitare il primo cittadino napitino.
Elisabetta Carioti

=============================================================================
Ho trovato casualmente pure l'articolo sopra riportato ed è sconcertante sapere che va in giro come un forsennato ma alla fine si propone con la vecchia squadra.
Lo zoccolo duro è:
Obrist-suss-caputo-mariani-sollazzo-finokkì.
Cari signori ecco il vecchio che avanza....mandiamoli a casa.
Obrist e Caputo con la scusa della visita ne approfittano per farsi campagna elettorale a spese dell'unione.
Ciao

Offline diamante

  • Utente Certificato
  • Azzurro
  • *
  • Post: 2458
Re: Votazioni: diritti e doveri
« Risposta #33 il: Ottobre 24, 2008, 20:30:25 pm »
Siccome non sono molto bravo con il PC, ho riscritto quanto riportato sul giornale di "Repubblica" del 19 ottobre 2008, in merito all'intevista che ha rilasciato Obrist:
 
Tiro a segno: il boom con la gestione-Obrist
Tempo di bilanci per le Federazioni: fra le "piccole" in continua crescita c'è anche la Uits (Unione italiana tiro a segno), fondata nel lontano 1882 (all'inizio si chiamava Unione tiratori italiani ed ebbe fra i presidenti anche Menotti e Garibaldi) e che sotto la presidenza di Ernfried Obrist ha visto crescere i suoi tesserati del 17%: dai 61.479 del 2005 ai 71.920 del 2007. All'Olimpiade di Pechino non è andata benissimo ma sono stati ottenuti ottimi risultati ai campionati mondiali ed europeo. Crescono anche i giovani: argento a squadre ai campionati a fuoco junior. Si lavora anche per il futuro: in campo internazionale la Uits è riuscita ad avere una tappa di Coppa del mondo a Milano e del campionato europeo 10 metri del 2011. Inoltre è stata ideata la Team Cup, trofeo per le Regioni. L'assemblea elettiva della Uits si terrà il 14-15-16 novembre a Venezia: dovrebbe candidarsi anche l'ex vicepresidente Attilio Fanini. Ma dovrà confermare la sua intenzione entro il 29 ottobre.

(19 ottobre 2008)


...c'è poco da commentare,... se questi sono i risultati, che Obrist e Co. hanno raggiunto in questi 4 anni è meglio che si facciano da parte e lascino fare a chi ha voglia di far cresecere lo sport del Tiro a Segno e l'UITS.
Ciao.
Ciao

Offline mimmo

  • Azzurro
  • *****
  • Post: 2078
Re: Votazioni: diritti e doveri
« Risposta #34 il: Ottobre 25, 2008, 20:31:07 pm »
Non voglio addentrarmi nei numeri ma qui, i numeri, li hanno dati.
Forse tra gli iscritti ancora ci sono i nominativi delle Buonanime di Garibaldi,Menotti, Bixio,Mazzini, Cavour,Lanza di Scalea etc.etc.
Saluti